Portland e i suoi fari

Questa volta da Boston direzione nord, ho trovato un treno diretto a Portland, pronto per scattare delle foto nella principale città dello stato del Maine, un altro giorno di viaggio da Boston, un altro giorno volutamente perso nei miei pensieri di fronte all’oceano.

Ero interessato a visitare alcuni fari, ma testardo nel mio voler andare a piedi dalla stazione e dal centro città alla fine ho camminato per chilometri prima di trovare quello che ero venuto a cercare a Portland.

Il clima da queste parti è davvero inclemente, a trovare il sole sono stato davvero fortunato.
Le precipitazioni sono frequenti tutto l’anno accompagnate da tempeste oceaniche, nebbie, e tanta neve in inverno.

Foto gallery: immagini di Portland e dei suoi fari

Il clima però a Portland non ha solo lati negativi, in autunno con i primi freddi si verifica l’esplosione del fogliame degli alberi di un’intensa colorazione, soprattutto rosso e marrone.
Tale fenomeno ha dato vita ad un vero e proprio flusso turistico.

Mi rendo sempre più conto che per girare negli USA avere la macchina è veramente obbligatorio. Le distanze sono enormi, anche se sulla piantina tutto sembra vicino, il trasporto pubblico è efficiente ma si arriva solo fino ad un certo punto, non certo ovunque.

La giornata senza pioggia, con una buona luce, è stata davvero un sollievo, una finestra in una settimana di acqua.
La macchina foto si è comportata bene e sono abbastanza soddisfatto delle immagini di Portland, mi sono preso i miei tempi, gestito il viaggio come piace a me, e la giornata è volata in un attimo.

Lo scopo del mio giro in questa città del Maine, in effetti abbastanza lontana da Boston, è stato trovare una immagine che mi aveva colpito, una foto del faro di Portland comune in molti libri, una sorta di icona, un’idea che mi aveva inseguito non appena deciso di procedere con il mio viaggio verso il New England e Boston.
Alla fine fortunatamente sono riuscito a trovarla.

Ho iniziato facendo un giro nel centro di Portland, scoprendo hot dog riempiti di aragosta, gustandomi quell’aria frizzante del porto.
Immancabile mi accompagnava l’obbiettivo grandangolare, inseguendo linee e geometrie del faro e della costa, dopo aver camminato oltre un ora sono arrivato al faro.

Portland Head a Cape Elizabeth è il faro più antico del Maine, la costruzione di questo faro ha avuto inizio nel 1787 su direttiva di George Washington in persona, e si è conclusa il 10 gennaio 1791.

Agli inizi per l’illuminazione venivano usate lampade ad olio di balena, nel 1855 sono state installate delle lenti di Fresnel, nel 1958 è stato sostituito tutto l’impianto elettrico.

Si tratta a detta di molti del faro più fotogenico e bello della costa del Maine, costruito sulla spettacolare e frastagliata costa di Fort William.
Si trova all’interno di un grande parco da dove ammirare panorami meravigliosi e sentire lo schiantarsi delle onde dell’oceano.

La vecchia torre, costruita in conglomerato, rimane tuttora uno dei quattro fari coloniali che non sono mai stati ricostruiti.

Dopo la mia visita, per fortuna, un paio di anziane signore molto gentili mi hanno dato un passaggio per ritornare nel centro di Portland, giusto in tempo e prendere il mio treno e tornare a Boston.
Un finale tranquillo per una giornata davvero intensa e interessante.

Lascia un commento

Seguimi sui social networks

linkedin twitter pinterest flickr 500px

Condividi queste immagini

- I campi contrassegnati con * sono richiesti ma il vostro indirizzo email non sarà pubblicato in nessun caso.
- Per ricevere gli avvisi in merito al commento non dimenticate di usare le checkbox!

    Potrebbero interessarti anche queste foto...