Granary Burying Ground in Boston

Scoprendo Boston mi sono imbattuto in un posto davvero particolare che ha subito attratto il mio occhio e dove ho realizzato delle foto che non prevedevo proprio di scattare.

Si tratta di un antico cimitero fondato nel 1660, situato su Tremont Street, il Granary Burying Ground è il terzo più antico cimitero in USA.

Come spesso mi trovo a constatare sono le foto che ogni tanto vengono da me, non son sempre io a cercarle, questo è proprio uno di quei casi.

Foto gallery: immagini Granary Burying Ground in Boston

In realtà si ratta di un luogo che pur non cercandolo, prima o poi, lo si finisce per trovare in Boston, e non passa di certo inosservato, specie per un fotografo.

Ho scoperto che il  Granary Burying Ground è l’ultimo luogo di riposo per molti patrioti e per i capi della rivoluzione americana, tra cui tre firmatari della Dichiarazione d’Indipendenza e le cinque vittime del massacro di Boston.

Davvero un luogo non solo sacro, ma simbolico e famoso, di sicuro per gli americani.
La necessità del sito derivò, come spesso accade, dal fatto che i terreni usati per il primo cimitero della città, King’s Chapel, era insufficiente a soddisfare la crescente popolazione della città di Boston.

Il sito del cimitero Granary Burying Ground era originariamente parte del parco Boston Common.
La porzione sud-ovest dell’isolato era usata per gli edifici pubblici, tra cui il granaio ed una casa di correzione, mentre la parte settentrionale era utilizzata per le abitazioni.

Il Granary Burying Ground inizialmente era situato nella parte posteriore della proprietà ma il 15 maggio 1717 una votazione ne approvò l’ampliamento verso est.
L’allargamento è stato effettuato nel 1720 quando 15 tombe vennero assegnate ad un numero di famiglie molto importanti di Boston.

Si tratta di un luogo esclusivo, anche i morti qui vogliono che sia ben evidente ed esposto il loro status sociale.
Lasciando perdere i dettagli di chi e come è sepolto qui, lasciando agli americani la loro storia, mi soffermo sulle immagini.
Rimango colpito dai giochi di luce e ombre, dai forti contrasti, dalla luce che inseguiva alberi e lapidi, dai dettagli delle pietre tombali.

Al Granary Burying Ground il tempo sembra essere sospeso, è stata davvero una completa sorpresa trovare questo spazio verde lastricato di tombe nel bel mezzo del centro della città. La cosa curiosa ed affascinante di questo posto è proprio il fatto che si tratta di tombe molto antiche, gente sepolta lì da centinaia e centinaia di anni, con attorno il mondo di oggi che continua a scorrere indisturbato e indifferente.

Vi sono auto per le vie che passano a poche centinaia di metri da questo luogo sacro, una sorta di monito perenne, alla fine nessuno esce vivo da qui, il mondo prosegue con la sua storia.

Lascia un commento

Seguimi sui social networks

linkedin twitter pinterest flickr 500px

Condividi queste immagini

- I campi contrassegnati con * sono richiesti ma il vostro indirizzo email non sarà pubblicato in nessun caso.
- Per ricevere gli avvisi in merito al commento non dimenticate di usare le checkbox!

  • Trovo più interessanti le ultime due.
    Ma hai qualche altra foto?
    Dici che è inserito tra un grattacielo e l’altro ma non lo rappresenti per niente (forse era ineressante).

Potrebbero interessarti anche queste foto...