Boston City

Finalmente a Boston, sono arrivato a destinazione assolutamente senza una meta, in realtà non avrei mai pensato di visitare e di fare delle foto questa città ma una serie di fatti personali mi ha portato qui in visita.

La città è davvero bella, ho apprezzato molte cose ed ho soggiornato visitando anche altre località del Massachusetts e del Maine spostandomi quasi sempre in treno.

Boston è la capitale del Massachusetts, una delle più antiche città degli Stati Uniti, e la non ufficiale “Capitale del New England”.
La città è anche al centro di una ampia zona metropolitana denominata Greater Boston, che ospita 4,5 milioni di persone, insomma un sacco di possibilità delle foto.

Foto gallery: immagini di Boston

Ho trascorso lì tre settimane e devo dire che è sicuramente un bel posto per vivere, una città sempre attiva, piena di giovani che studiano nelle sue rinomate università, tra le prime al mondo.

Boston è stata fondata nel 1630 dai coloni puritani inglesi, da non confondere con i pellegrini che fondarono Plymouth dieci anni prima.

Nel 1770, i tentativi britannici di esercitare un controllo più rigoroso sulle colonie hanno portato alla Rivoluzione Americana, al massacro di Boston, alla nascita del Boston Tea Party, e alle diverse battaglie tra cui Lexington e Concord e la famosa battaglia di Bunker Hill durante l’assedio di Boston.

Boston dopo la rivoluzione è diventata uno dei più ricchi porti commerciali internazionali al mondo a causa della consolidata tradizione marinara della città.

Durante il 1800 la popolazione di Boston cominciò ad espandersi e la composizione etnica della città iniziò a cambiare, gli immigranti irlandesi hanno dominato la prima ondata dei nuovi arrivati, in seguito sono arrivati un numero crescente di tedeschi, libanesi, siriani, francesi canadesi, russi e ebrei polacchi.

La città è stata sede della prima scuola pubblica e del primo sistema di metropolitana negli Stati Uniti.

Boston è rimasta uno dei più grandi centri industriali e commerciali della nazione, una rete di piccoli fiumi al confine della città garantiva il collegamento alla regione circostante rendendo facile la spedizione delle merci e conducendo alla proliferazione di mulini e fabbriche.

Boston fiorì culturalmente e divenne celebre per la sua cultura letteraria, divenne anche un centro del movimento abolizionista.
Le rinomate scuole attraggono molti studenti, la città è diventata di fatto un centro intellettuale, tecnologico e politico.

Purtroppo i costi della vita sono aumentati enormemente e Boston ha oggi il primato dei più alti costi della vita negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Seguimi sui social networks

linkedin twitter pinterest flickr 500px

Condividi queste immagini

- I campi contrassegnati con * sono richiesti ma il vostro indirizzo email non sarà pubblicato in nessun caso.
- Per ricevere gli avvisi in merito al commento non dimenticate di usare le checkbox!

Leggi tutti i commenti

Potrebbero interessarti anche queste foto...

  • Balene in BostonBalene in Boston Tra le varie cose che è possibile fare in Boston ero a conoscenza delle escursioni in […]
  • Spiagge di BostonSpiagge di Boston Approfittando della bella giornata mi sono diretto nuovamente verso l'oceano, lunga la […]
  • Gloucester e le sue vittimeGloucester e le sue vittime I miei ultimi giorni a Boston sono stati abbastanza strani, il tempo è stato terribile, […]
  • Granary Burying Ground in BostonGranary Burying Ground in Boston Scoprendo Boston mi sono imbattuto in un posto davvero particolare che ha subito […]
  • Tornando a New YorkTornando a New York Non posso credere di essere arrivato di nuovo a New York, ricordo le vecchie foto, forse […]
  • Rockport e il suo portoRockport e il suo porto Subito dopo dopo Gloucester, nel corso della stessa giornata, mi è stato possibile […]