Myanmar

Il Monte Popa e la sua magia

Il Monte Popa e la sua magia

Sono rimasto molto colpito da questo sito, la vista dall’alto del Monte Popa è decisamente notevole, anche le possibilità di fare delle belle foto specie se si arriva all’alba o se si rimane  per il tramonto.

Le scimmie saranno simpatiche ma un eventuale morso è molto pericoloso, le scale vengono pulite spesso ma dato l’enorme numero di macachi sono letteralmente piene di escrementi ed ho trovato piuttosto fastidioso salire i 777 gradini senza scarpe guardando ad ogni passo dove mettevo i piedi.

Consiglio di portarsi almeno dei calzini con cui rimanere una volta lasciate le scarpe all’ingresso della struttura.

Continua a leggere

Bagan e l’immensa distesa di pagode

Bagan e l’immensa distesa di pagode

Bagan, chiamata un tempo Pagan, è una antica città del Myanmar situata nella regione di Mandalay, uno dei posti più belli del paese e sicuramente uno dei posti più belli ed incredibili per poter fare delle ottime foto in Birmania.

Si tratta veramente di un sito da non perdere assolutamente. È stata infatti la capitale di diversi antichi regni birmani e si trova nella asciutta pianura centrale, sulla riva orientale del fiume Irrawaddy, 140 chilometri a sud ovest di Mandalay.

Una volta arrivati a Bagan per visitare il sito sono disponibili  biciclette oppure carri trainati da cavalli , la scelta è vostra ma non avere mezzi a motore in mezzo al sito è davvero bellissimo e spero non cambi mai. Personalmente ho usato entrambe le opzioni, ed entrambe sono esperienze meravigliose. Continua a leggere

Sul fiume Irrawaddy

Sul fiume Irrawaddy

Il mio viaggio è continuato lungo il grande fiume Irrawaddy, sulla via per Bagan, un viaggio iniziato alle cinque del mattino ma davvero unico come esperienza e come foto che ho potuto fare.

Ho passato tutta la giornata su una lenta barca e ho sicuramente avuto tempo per catturare diverse immagini interessanti delle persone e della vita lungo il fiume. Sono arrivato alle nove di sera, dopo più di 15 ore sul fiume, la barca si era fermata praticamente in ogni villaggio da Mandalay a Bagan.

Forse un viaggio un poco noioso a causa delle molte ore ma di sicuro rilassante ed interessante. Continua a leggere

Amarapura e U Bein bridge, il lunghissimo ponte di teak

Amarapura e U Bein bridge, il lunghissimo ponte di teak

Fuori dalla città di Mandalay il paesaggio è veramente bello, il viaggio in motorino per visitare Amarapura, U Bein Bridge ed il vicino monastero è stato eccezionale e le opportunità per delle belle foto non sono certo mancate.

Mandalay, se possibile, è peggio poi Yangon, più affollata, più inquinata, più caotica, piena di rumorosi motorini e auto strombazzanti, ma le consiglio sicuramente di trascorrere diversi giorni a visitare i dintorni della città, le cose da vedere non mancano.

Continua a leggere

Mingun la pagoda spezzata

Mingun la pagoda spezzata

Mingun è un’antica città situata 11 km da Mandalay lungo fiume Irrawaddy, sono arrivato lì verso la fine della giornata, dopo un lungo giro per i dintorni di Mandalay ed ho veramente concluso la giornata con delle foto molto belle.

Il soggetto da fotografare del resto è davvero unico, una immensa pagoda spaccata in due da un terremoto avvenuto secoli fa. In tempo quindi per alcuni scatti prima del tramonto, ero così felice di vedere le rovine dello stupa più grande del mondo, sicuramente è stata una delle migliori giornate trascorse in Birmania.

Non avevo ancora visto Bagan in quel momento, ma Mingun è sicuramente uno dei posti più belli del Myanmar da visitare.

Continua a leggere

Mandalay la maestosa ed antica capitale

Mandalay la maestosa ed antica capitale

Sono arrivato a Mandalay dopo una lunga corsa con l’autobus notturno di ben 10 ore dal Lago Inle, ed anche se erano solo le cinque di mattina la stazione dei bus era affollatissima, viva, pulsante, un immagine ed un ricordo indimenticabili ma purtroppo nessuna foto.

La prima differenza  da Yangon che immediatamente ti assale sono le migliaia di moto strombazzanti tutto il giorno provenienti da ogni direzione. La città è un completo disastro, inquinata e caotica, solo i birmani riescono a gestirsi e a capirci qualcosa.

Ho subito contrattato e reclutato per diversi giorni un autista e relativo motorino, sia per spostarmi sia a Mandalay sia per visitare gli interessanti luoghi circostanti. Gli stranieri al momento non sono autorizzati a guidare in Myanmar senza autorizzazione.

Continua a leggere

Il lago Inle e la sua vita

Il lago Inle e la sua vita

Il lago Inle si trova nella zona di Nyaungshwe e di Taunggyi nello stato Shan, un luogo remoto ma veramente interessantissimo e decisamente unico per fare delle foto originali e particolari in Birmania.

Ho passato alcuni giorni per decidere se affrontare il lungo viaggio in autobus da Yangoon a Lago Inle era una buona idea. Nonostante sia una delle mete più belle di un viaggio in Myanmar i collegamenti stradali sono quello che sono, stiamo parlando di oltre 13 ore di autobus notturno.

Una volta lì mi sono subito reso conto che il viaggio valeva la pena, il luogo è davvero incredibile,  e non sto pensando solo al paesaggio ma anche alla cultura, alla gente e ai loro mestieri tradizionali.

Continua a leggere

Bago l’antica

Bago l’antica

Mi aspettavo a Bago le antiche rovine, pronto a scattare foto a templi distrutti dallo scorrere del tempo e degli uomini, ma nulla era così lontano dalla realtà e mi ha fatto riflettere molto su birmani ed il loro atteggiamento, il modo di restaurare e ridipingere tutte le strutture religiose e le statue.

Sono arrivato a Bago, una antichissima capitale della Birmania, nel corso di una escursione in taxi partendo da Yangon ed ho realizzato che da queste parti non importa se un’antica statua del Buddha è vecchia più di 1000 anni,  deve comunque essere bianca e pulita, è una questione di rispetto.

Questo porta ad un incessante continuo restauro di tutto e tutto sembra nuovo, davvero troppo nuovo, al punto di non capire se si ha di fronte qualcosa di costruito ieri o di una preziosa testimonianza di secoli fa.

Continua a leggere

Yangon e la sua storia

Yangon e la sua storia

Con una popolazione di oltre quattro milioni di persone Yangon è la città più grande e il più importante centro in Birmania, prima tappa obbligata del viaggio e primo assaggio di foto di immagini che attendevo da anni di poter scattare.

Yangon, nota anche come Rangoon, è l’ex capitale della Birmania, e non importa se ufficialmente il governo militare dal marzo 2006 ha trasferito la capitale amministrativa di Naypyidaw  a 322 km a nord di Yangon.

Edifici residenziali e commerciali sono stati costruiti o ristrutturati nel centro della città di Yangon, ma le diverse città satelliti che circondano il centro continuano ad essere profondamente impoverite.

Continua a leggere