Triora e il suo fascino

La terza ed ultima tappa dell’escursione dedicata alle foto in Liguria è stata il borgo medioevale di Triora.
Il paese si trova veramente nel mezzo del nulla, nel pieno dell’entroterra Ligure, immerso nel verde, separato sia dal mare che dal Piemonte tra colline e montagne coperte da fitti boschi.

Triora è situata nella Valle Argentina sulle estreme pendici meridionali di un costone montuoso, ed è stata recensita a ragione come uno dei borghi più belli d’Italia.

Foto gallery: immagini di Triora

Purtroppo quando finalmente siamo arrivati la giornata volgeva oramai al termine, il tempo peggiorava, ma il posto è davvero incantevole.

Le occasioni per fare delle belle foto a Triora non mancheranno di certo, vecchi ruderi e scenari di secoli remoti sono ovunque ti giri.
Sicuramente merita fermarsi e soggiornare almeno una notte, godere della luce del tramonto o dell’alba, per poi riprendere il cammino il giorno seguente.

Il borgo di Triora ha avuto origine in epoca romana, in seguito durante il medioevo divenne possedimento del conte di Badalucco.
La stretta vicinanza politica con Genova fece sì che in un atto del 4 marzo 1261, si sancisse il passaggio di Triora come nuovo feudo della repubblica genovese, un cambiamento che giovò molto al paese e al borgo.

Furono create nuove cinte murarie, vennero costruite cinque fortezze difensive, si creò una sorta di nucleo fortificato, quasi inespugnabile, che mise a dura prova le truppe dell’imperatore Carlo IV nella tentata conquista del borgo.

Dopo un periodo di relativa pace dal quindicesimo al sedicesimo secolo, la storia locale di Triora è testimone delle cronache dei famosi processi di stregoneria compiuti tra il 1587 e il 1589. Alcune donne locali vennero accusate di essere le artefici delle continue pestilenze, delle piogge acide, di uccisioni di bestiame e addirittura di cannibalismo verso bambini in fasce.
I documenti dei processi ed i verbali dell’interrogatorio sono attualmente conservati presso l’Archivio di Stato di Genova.

Le condanne per queste presunte stregonerie causarono la morte sul rogo di diverse ragazze ed ancora oggi il paese è noto per i suoi processi di stregoneria che scatenarono uguali reazioni anche in altri borghi liguri e italiani.

Nel 1625 l’esercito piemontese, guidato dai Savoia, cercò invano la conquista di Triora, che strenuamente difese le proprie terre a differenza degli altri paesi vicini che si arresero.
In seguito alla caduta della Repubblica di Genova nel 1797 e all’istituzione della Repubblica Ligure di Napoleone Bonaparte, Triora divenne parte integrante del Dipartimento delle Alpi Marittime francese.

Ancora una immagine di alcuni dettagli, con l’ultima luce utile, ed eccoci di rientro verso Torino.

Lascia un commento

Seguimi sui social networks

linkedin twitter pinterest flickr 500px

Condividi queste immagini

- I campi contrassegnati con * sono richiesti ma il vostro indirizzo email non sarà pubblicato in nessun caso.
- Per ricevere gli avvisi in merito al commento non dimenticate di usare le checkbox!

    Potrebbero interessarti anche queste foto...