Torino e il portone con simboli massonici

Davvero Torino è una città strana, misteriosa, meritevole di foto, dove bene e male si fondono, dove la misura e l’equilibrio tra le forze della natura e dell’uomo muta costantemente ed è oggetto di attenzione da millenni.

Una storia che non poteva che essere intrisa di simboli massonici.

La città di Torino è quindi ricca di simboli strani, esoterici, di demoni e di angeli, ne abbiamo già visti alcuni negli album di foto precedenti.

Foto gallery: immagini del portone con simboli massonici a Torino

 

Oltre al portone del Diavolo, di cui abbiamo già parlato, esiste un altro portone ligneo molto interessante, in via Alfieri 19, vicino a Piazza Solferino.

Si tratta di un grande portone in legno massiccio sul portone è possibile vedere chiaramente tutta una serie di simboli massonici come la squadra, il compasso, il goniometro.

Si dice che il palazzo fu proprio costruito dai Massoni, ma a di là di questo è davvero una bella opera di artigianato, vale la pena cercarlo.
Abito a poche centinaia di metri da questo palazzo e non potevo non cogliere l’occasione per immortalare questo pregevole portone con alcuni scatti.

Per la cronaca, per i curiosi, sempre seguendo la voglia di saperne di più delle storie e dei luoghi dietro gli scatti, in quattro parole e senza nessuna pretesa di esaustività basti sapere che la Massoneria è un ordine per iniziati, che ha in teoria lo scopo di “perfezionare l’individuo” o in termini meno egoistici e più sociali di “perfezionare l’umanità”.

Il nome deriva dalla discendenza della Massoneria da un gruppo di architetti, muratori, e alla leggenda di Hiram l’architetto del Tempio di Re Salomone ma mille altre storie vengono raccontate al riguardo.

Di fatto la Massoneria ed i Massoni, i suoi membri, aderiscono tutti insieme ad un segreta associazione di mutuo appoggio e di evoluzione morale e spirituale.
Questo nei secoli di storia è mutato ed è stato interpreto in mille modi come mille sfaccettature e discrepanze anche notevoli, tra mito, realtà, legenda e quotidianità.

Lascia un commento

Seguimi sui social networks

linkedin facebook pinterest instagram

Condividi queste immagini

- I campi contrassegnati con * sono richiesti ma il vostro indirizzo email non sarà pubblicato in nessun caso.
- Per ricevere gli avvisi in merito al commento non dimenticate di usare le checkbox!

Potrebbero interessarti anche queste foto...