Fotografia e siti Web, ma chi sono veramente?

Corrado Prever - fotografia per siti web in Torino

Dal 2000, dopo i miei studi in Geologia, ho viaggiato a lungo alla scoperta del Sudest Asiatico compatibilmente con i ritmi del lavoro che avevo in Italia, ed alla fine ho avuto la grande possibilità di trovare un impiego lì.

Nel febbraio 2003 mi sono infatti trasferito a vivere in Thailandia dove ho trascorso cinque anni incredibili, un periodo molto intenso e molto importante sia professionalmente sia umanamente di cui non rimpiango nulla sia le cose belle sia i problemi.

Mi piace scoprire nuovi paesi, incontrare nuove persone e nuove culture, questo è ciò che rende una vita piena e degna di essere vissuta a mio parere.

In questo lungo cammino ho anche sviluppato un forte interesse ed una passione per la fotografia, specie per i reportage di viaggio.

Quello che è davvero unico scattando una foto, quello che cerco quando premo il pulsante è il momento: l’unico ed irripetibile secondo, un cristallo solido che rimane nel mare del flusso del tempo.

Nella fotografia tutto è ricerca di contrasti: contrasti nelle forme, nei soggetti, nei colori, nel significato. In questa ricerca a volte mi lascio guidare dalle sensazioni, dal loro flusso, a volte sfido me stesso cercando soluzioni per scattare quella che può apparire a prima vista una fotografia impossibile.

Ma quello che è veramente Arte, a mio modesto parere, è che nessuno sarà mai in grado di fissare lo stesso evento speciale ed unico, nessuno sarà mai in grado di avere lo stesso istinto, la stessa sensibilità per la luce, per la prospettiva, per i colori.

Dal 2008, rientrato in Italia, collaboro come Web Designer freelance con diverse aziende, privati ed università. Porto avanti per loro diversi progetti garantendo sempre la realizzazione di siti Web di qualità seguendo un approccio ‘sartoriale’ e le necessità del cliente.

Stai ancora leggendo questa pagina, quindi ti stai davvero chiedendo chi io sia?

Posso dirvi che amo scendere i sentieri della collina torinese con la mia mountain bike, la musica dei Pink Floyd, la saga Star Wars, la birra Guinness, le orchidee, i romanzi di Kundera, i vini rossi italiani, l’insalata russa, i concerti per clavicembalo e archi di Bach, il regista Stanley Kubrick, il pesto che preparo da me per gli spaghetti, i racconti di Tolkien, le torte di spinaci, una fetta di pane e salame, il rock dei Led Zeppelin e dei Red Hot Chili Peppers.

Ma nulla è meglio di una buona tazza di té caldo e fumante.